03 Luglio 2020
news
percorso: Home > news > Prima squadra
Partita persa al Basket Frascati Linea Gaggioli nella gara di stasera contro la Smit. Il motivo lo spiega un furente Fernando Monetti, presidente del club tuscolano. «Gli arbitri ci hanno dato persa la partita in quanto il medico è arrivato con l´enorme ritardo di 20 secondi! Il nostro abituale medico non è potuto essere lì per problemi personali e siamo riusciti in extremis a trovarne un altro, ma gli arbitri, applicando il regolamento nella maniera più rigida possibile, ci hanno dato la partita persa. Il medico entrava nel palazzetto e gli arbitri si giravano dall´altra parte per andare negli spogliatoi e chiudere il referto: tutto questo alle ore 20 e 20 secondi. Assurdo anche il regolamento: se il medico fosse stato in orario e avesse fatto il "riconoscimento" andando via subito dopo sarebbe stato tutto regolare. E se a far ritardo è uno degli arbitri, allora si devono aspettare almeno trenta minuti». La rabbia di Monetti non accenna a diminuire. «Tutto questo accade in uno dei palazzetti più sicuri dal punto di vista sanitario, dove c´è il defibbrillatore, una sala infermeria attrezzata, un massaggiatore sempre al palazzetto così come la fisioterapista presente a tutte le partite casalinghe, più tutti i nostri allenatori che sono provvisti di certificato riconosciuto di primo intervento. E se poi il medico arriva con 20 secondi in ritardo ci danno la partita persa: è semplicemente scandaloso!». Monetti tiene a sottolineare il comportamento sportivo della squadra ospite. «La Smit era d´accordissimo a giocare. Forse - si domanda il presidente - dovevamo spengere le luci facendo finta che era andata via la corrente come in maniera ignobile alcune squadre fanno in questi casi? Noi siamo e saremo sempre in buona fede e questi regolamenti con gli uomini che li applicano in maniera così rigida saranno sempre il "vero" problema dello sport e porteranno persone di sport come noi, prima o poi, ad allontanarsene. Questa sera a Frascati - conclude Monetti - ci sarebbe dovuta disputare una partita di basket, una festa dello sport per atleti dilettanti ed invece si è assistito ad una ignobile e lenta morte di questo sport che già da tempo è agonizzante».

Fonte: UFFICIO STAMPA
ssacchetti2013 14-01-2013
Partita persa
Da quanto apprendo leggendo il comunicato del presidente Monetti, credo che il ritardo di qualche secondo, fossero stati anche 5 minuti, da parte del medico sociale o suo sostituto, non dovrebbero sfociare automaticamente in partita persa per la squadra ospitante.
L´applicazione del regolamento, seppur del tutto legittima da parte degli arbitri, non dovrebbe avere questi aspetti così rigidi e fiscali, un minimo di tolleranza e buonsenso dovrebbe sempre prevalere.
Se anche la squadra avversaria non pone problemi per disputare l´incontro, questa fiscalità, ripeto del tutto legittima da parte degli arbitri, poteva essere superata e si poteva dar inizio all´incontro di basket facendo prevalere lo spirito sportivo che credo sia la cosa più importante.

Sergio Sacchetti
Fiduciario Coni di Frascati
valesco 14-01-2013
regolamenti e buona fede
La cosa piu´ preoccupante di quanto accaduto, e´ che degli arbitri giovani e quindi teoricamente spinti dalla passione e dall´entusiasmo di fare quel che hanno scelto di fare, non hanno tenuto in considerazione la buona fede della ASD Frascati nella gestione di quanto accaduto. Avrebbero a mio modestissimo parere pensare alla delusione dipinta in viso dei vari ragazzi delle squadre giovanili, che avevanotutto il diritto di vedere i propri beniamini in campo, e passare una serata di sport. Vengo da anni giocati a pallanuoto anche ad alti livelli per tanti anni, e mai mi era capitato di veder annullare una partita per casi del genere, sopratuuto considerando la disponibilita´ degli avversari a giocare. Questo e´ quel che conta nello sport, la voglia di giocare e confrontarsi............se i due arbitri non riescono a capire cio´, dimostrano di mancare assolutamente di cultura sportiva e di non avere la capacita´ di guardare oltre le ristrettezze di due righe di regolamento che dovrebbero rimanere una guida,..............non una catena.
Forza presidente, non si butti giu´, la sua passione e´ la nostra passione................Roberto FRESE
Nickname




CLASSIFICHE

FOTOGALLERY

[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account