04 Dicembre 2020
news
A pochi giorni dall´opening weekend in programma all´HSC, Basketincontro vi presenta il roster delle 16 squadre ai nastri di partenza, a caccia della promozione alla prossima Serie B

Dopo un´estate molto tumultuosa, scossa dalla vicenda Vis Nova e da un mercato ricco di colpi di scena, nel weekend riparte finalmente la CGold, il massimo campionato regionale che mai come in questa stagione si preannuncia di alto livello e aperto a diversi scenari. Ancora una volta sarà l´opening weekend a battezzare la stagione, con il parquet dell´Honey Sport City che 29 e 30 settembre ospiterà le 16 squadre al via, diventando così l´ombelico del mondo del movimento cestistico laziale. Perciò, in vista della prima allacciata di scarpe, vi presentiamo in esclusiva tutti i roster delle formazioni impegnate, a caccia dell´unico posto buono per conquistare l´accesso alla prossima Serie B. Un cammino non semplice e pieno d´insidie, che proveremo a leggere con un pizzico d´anticipo, stilando così un piccolo ranking. Ovviamente si tratta di una mini classifica del tutto provvisoria, che il mercato (ancora aperto) e il campo, potranno, al solito, del tutto ribaltare.

Fortitudo Roma * * * * *

X – Riccardo Pasquinelli – Play
X – Thomas Reale – Play/G
X - Francesco Martinelli – G
X - Stefano Faloppa – A
X – Andrea Colussa – A/C
X – Shadi Nafea – A
X – Mattia Giannini – A
X – Matteo Ciancaglini – A
X – Giacomo Barraco – C
X – Biar Dut – C
X – Matteo Ghirlanda – G/A
X – Edoardo Pedemonte – G/A
X – Alberto Poccioni – G
X – Tommaso Rossetti – G
X – Matteo Rossetti – A

Coach: Marco Polidori

Sì, è vero, parliamo pur sempre di una neopromossa, ma guardando al roster e dovendo spostare qualche fiches sulla più seria pretendente per la promozione Serie B, punteremmo probabilmente sui romani. La presenza di Polidori in panchina, ad esempio, è una garanzia di professionalità ed organizzazione quasi maniacale, cui aggiungere un roster di livello altissimo, evidentemente rinforzato dalla collaborazione con la Stella Azzurra. Ghirlanda, Nafea e Dut (2001 di 212 cm), in effetti, potranno avere un peso importante all´interno di questa stagione, anche se gli occhi di tutti saranno puntati sui Fab-4 (Giannini, Barraco, Rossetti M. e Rossetti T.), cui si è aggiunto da poco un giocatore di grande prospettiva come Pasquinelli. Perciò un roster davvero molto competitivo quello allestito dal presidente Martinelli, che spinge la Fortitudo davvero molto in alto, probabilmente al di sopra di tutto il lotto. Neopromossa, questo è vero, ma che pensa e ragiona come un´assoluta big.

######

Stella Azzurra Viterbo * * * * *

0 – Matteo Telesca – Play
6 – Davide Berto – C
7 – Simone Rogani – A/C
8 – Raul Navarra – A
9 – Marco Di Gennaro – G
11 – Tommaso Misino – G
13 – Guido Provvidenza – G
15 – Luca Baldelli – A
16 - Lorenzo Saccomandi – A
17 – Angelo Toselli – C
18 – Andrea Meroi – Play
24 – Stefano Piazzolla – Play
48 – Stefano Napolitano – A/C
99 – Matteo Gasbarri – Play

Coach: Umberto Fanciullo

Almeno sulla carta un compito per nulla semplice quello che attende i viterbesi, che oltre a dover fare a meno di Stefano Napolitano per qualche mese, sono chiamati nuovamente ad un campionato di vertice, da affrontare senza la coppia Caridà-Rovere (23-7 lo score della passata regular season) e con un roster molto rinnovato. Eppure, per quel poco che si è visto nella pre-season, la Stella sembra persino rinforzata e con tutte le carte in regola per primeggiare anche quest´anno: il ritorno di Misino, infatti, garantisce punti e qualità nel pacchetto degli esterni, cui si sono aggiunti un tiratore mortifero come Provvidenza e un all-around come Di Gennaro. In attesa di Napolitano, probabile manchi qualcosa a livello di talento nel pitturato, mancanza cui i viterbesi potranno comunque sopperire con l´intensità selvaggia richiesta da Fanciullo, in cerca di riscatto dopo l´amara eliminazione al primo turno playoff della passata stagione.

######

Cestistica Civitavecchia * * * * *

4 – Andrea Campogiani – Play/G
5 – Jonathan Foulds – A
6 – Leonardo Bezzi – Play
8 – Lorenzo Bencini – Play
9 – Luca Bottone – G
11 – Mattia Gianvincenzi – A
12 – Sebastiano Manetti – A/C
18 – Daniele Profumo – Play/G
24 – Matteo Di Grisostomo – Play
27 – Lorenzo Fiorucci – A
30 – Alessandro Spada – G/A
33 – Lucio Gattesco – C
X – Enrico Simeone - A
X – Davide Tassone - G
X – Gianluca Pitagora - A
X – Riccardo Volpe – G

Coach: Lorenzo Cecchini

Asciugate le lacrime, cadute copiose dopo l´amara sconfitta subita in finale per mano del Vis Nova, si affaccia alla nuova stagione con tanta voglia di riprovare l´assalto alla B la Cestistica Civitavecchia, che pur perdendo due pedine preziosissime come Pebole e Morrison ha allestito ugualmente un roster molto competitivo, affidato di nuovo alle mani sapienti di coach Cecchini. Sotto canestro, infatti, sono arrivati due giocatori di spessore e molto esperti come Gattesco e Manetti, mentre sugli esterni occhio al talento tutto da sgrezzare di Di Grisostomo e all´atletismo dell´inglese Jonnhy Foulds. Per il resto è stata confermata l´ossatura di un gruppo ormai collaudato, che pur non avendo tantissimo talento a disposizione sembra destinato ad arrivare fino in fondo, complice l´organizzazione e la preparazione tattica portate in dote dallo staff tecnico tirrenico.

######

Grottaferrata Basket * * * * *

3 – Lorenzo Temperini – Play
5 – Federico Rossi - G
6 – Davide Conforto – G
7 – Fabio Bistarelli – A
8 – Federico Ridolfi – A
10 – Marco Tretta – Play/G
11 – Luca Garofolo – G
12 – Simone Spizzichini – A/C
18 – Gabriele Meschini – C
19 – Daniele Brenda - A

Coach: Stefano Busti

Ripetersi non è mai semplice, ma questa Grottaferrata sembra avere tutte le carte in regola per giocare una stagione ai vertici e fare strada nella post season. Di motivi per crederlo ce ne sono diversi e tutti davvero molto validi. Partiamo innanzitutto dalla forza del gruppo, che il presidente Catanzani ha avuto la forza di riconfermare in blocco, aggiungendo un pezzo da novanta come Ridolfi e un gioiello da sgrezzare come Rossi, chiamato alla definitiva esplosione dopo la buonissima annata in CSilver con il Borgo Don Bosco. In uscita, invece, agli addii di Balboni e Amendola si è aggiunto quello momentaneo di Ortenzi, che comunque resta a disposizione di Busti, anche in virtù del peso notevole acquisito in spogliatoio. In estrema sintesi ci si aspetta molto dai cryptensi, che outsider, ormai, non lo sono più, ma che grandi lo possono diventare comunque, complice la presenza in panchina di un valore aggiunto come Busti.

######

Petriana Basket * * * * *

0 – Alessio Di Simone – A
00 – Andrea Battistini - A
1 – Alessandro Guagliardi – G/A
3 – Leonardo Melillo – Play
4 – Claudio Di Paolo – Play/G
5 – Angelo Tozzi – A
7 – Pierre Diedhiou – A
9 – Giuliano Martinelli – C
10 – Francesco Gori – C
11 – Francesco Mansutti – G
13 – Valerio Ficini – G
16 – Stefano Cavarocchi – A
19 – Arnel Araja – Play/G
21 – Nicola Gasperini – C
22 – Davide Cascini – Play/G
36 – Gianlorenzo Gai – Play
58 – Alessandro Agapito - Play

Coach: Simone Ludovici

Prosegue in maniera convinta e convincente la crescita tecnica e societaria voluta dal presidente Zoffoli che, chiuso il capitolo Pazzi, è pronto ad aprire un nuovo ciclo, in cui a farla da protagonisti saranno diversi volti nuovi. In panchina, ad esempio, siederà coach Ludovici, mentre sul parquet gli occhi saranno puntati soprattutto su Guagliardi, Gori e Gai, chiamati a non far rimpiangere il trio di gioiellini Mouaha-Fokou-Rubinetti, tornati in pianta stabile nel roster dell´HSC. Da valutare, soprattutto per quel che riguarda gli equilibri di spogliatoio, anche l´impatto che potranno avere le partenze di Ferrarese e Nero, attesi entrambi da una nuova esperienza professionale. Assenze che potrebbero farsi sentire nel corso dell´anno ma, almeno a sensazione, personalità e carattere non dovrebbero comunque mancare ai papalini che, così come chi li precede, ambiscono senz´altro alla qualificazione ai playoff. Un obiettivo decisamente alla portata per Ficini e compagni, che di grossi punti deboli sembrano non averne, al netto di un´identità tutta da (ri)costruire.

######

Club Basket Frascati * * * * œ

X – Davide Serino – C
X – Manuel Monetti – Play
X – Gilberto Pannozzo – A
X – Roberto Pappalardo – G
X – Nicolas Barucca – G/A
X – Matteo Baruzzo – A
X – Alessio Okereke – C
X – Bertrand Ndzie – C
X – Gianluca Munzi – G
X - Giulio Cupellini – Play
X – Matteo Mastrantoni - Play
X – Mattia Reggi – G
X – Francesco Grisolia – A
X – Edoardo Battistoni – G
X – Davide Cardone – G
X – Kacper Jodkowski – A

Coach: Rossella Cecconi

Dimenticate pure le difficoltà dello scorso anno, perché Frascati, almeno sulla carta, in questa stagione punta in alto, complice un roster di assoluto livello. Tra le fila dei castellani, infatti, figurano il miglior centro di tutto il lotto (Serino) e, con ogni probabilità, il giocatore più talentuoso (Pappalardo), fornendo al neo coach Rossella Cecconi una bidimensionalità davvero notevole. Non solo: gli innesti di Baruzzo e Barucca aumentano notevolmente il potenziale offensivo di Frascati che, al di là di Serino, pure sotto canestro sembra possedere un discreto potenziale, potendo contare su un Okereke un pizzico più maturo (anche se l´impiego è legato al doppio tesseramento con l´HSC in Serie B) e su uno Ndzie in netta crescita, soprattutto dal punto di vista caratteriale. Perciò possiamo pensare ai playoff come obiettivo minimo dei castellani che, roster alla mano, possono essere davvero competitivi, al netto di una chimica di squadra che andrà valutata sul lungo periodo.

######

Meta Formia * * * * œ

0 – Giorgio Di Rocco – Play
4 – Marco Polidori – G
8 – Giovanni Coronini – Play
10 – Pablo Rodriguez – A
11 – Filip Varga Brzica – C
12 – Giuseppe Picano – Play
14 – Giorgio Mannarelli – G
16 – Alessandro Porfido – A
17 – Edu Perez – C
18 – Matteo Norbedo – G
21 – Antonio Massaro – G
24 – Manuele Meschino – A

Coach: Gianni Di Rocco

Reduce da un campionato ricco di alti e bassi, chiuso con un´inattesa eliminazione al primo turno playoff, riparte con tanto entusiasmo e tanta voglia di far bene il Meta Formia, che con coach Di Rocco nuovamente al timone tenterà di giocarsi le proprie carte fino in fondo, puntando, come negli ultimi anni, ad un campionato di vertice. In quest´ottica è stato un mercato importante quello chiuso dai pontini, oltre ai ritorni di Coronini e Porfido da sottolineare anche gli arrivi di Varga Brzica (giovane lungo di cui si dice un gran bene) e Meschino, che a dispetto dell´età (36 primavere) può ancora essere un fattore determinante, vantando un´intelligenza cestistica davvero fuori dal comune. Ad ogni modo centimetri e l´enorme tonnellaggio restano la vera arma in più del Meta, che pur potendo soffrire qualcosa in termini di velocità pare comunque candidata ad un ruolo di primo piano anche per la stagione che verrà.

######

Oasi di Kufra Fondi * * * *

X - Borna Zivkovic - C
X - Laszlo Blaskovits- A/C
X - Armando Iannone - Play
X - Giuseppe Romano - A
X - Davide Di Manno - G
X - Alessandro Lauri - Play
X - Marco Avallone - A
X - Giuseppe Refini – Play/G
X - Alessandro Fazzone – Play/G
X - Edoardo Refini – Play/G
X - Piergiorgio Di Maro - C
X - Matteo Cima – G/A
X - Andrea Donadio - C
X - Simone Spagnuolo - Play
X - Giuseppe Cecere - A
X - Lorenzo Vesco - Play
X - Stefano Fiore – A

Coach: Fabio Nardone

Probabilmente il roster più difficile da leggere quello allestito dalla Virtus Fondi, che sulla falsariga della scorsa stagione vuole provare a puntare tutto sui propri giovani, abbassando sensibilmente l´età media del gruppo. Eppure, almeno a livello di quintetto, resta una formazione temibilissima quella pontina, che oltre Zivkovic (tra i migliori lunghi della scorsa stagione) si è assicurata anche Blaskovits (corporatura da falegname ma mani e piedi da ballerino) e un giocatore pazzesco come Iannone. A completare il quintetto, presumibilmente, ci saranno Refini G. e Di Manno, mentre in panchina spazio a giovani e giovanissimi. In quest´ottica chiaro come possa sembrare un pizzico troppo corta l´Oasi di Kufra, che però potrà contare su un big della panchina come Fabio Nardone, in moltissimi casi sinonimo di vittorie e traguardi raggiunti. Dove possono arrivare? Quasi certamente i playoff, e poi...

######

San Paolo Ostiense * * * œ

1 - Simone Desideri – G
2 – Lorenzo Pioggerella – G
3 – Gian Marco Miscione – Play
5 – Federico Loi – Play
6 – Gabriele Dunstan – G/A
7 – Alessandro Tocci – A
8 – Lorenzo Gebbia – G/A
11 – Francesco Vignolo – G
12 – Riccardo Conte – A
13 – Federico Conte – G
14 – Samuele Polselli – A
17 – Gabriele Cocchi – G
18 – Gabriele Galli – A
20 – Eugenio Amanti – C

Coach: Carlo Colella

Chiusa ufficialmente l´era Giannini si apre una stagione piena di interrogativi per il San Paolo, che di fatto può e deve aprire un nuovo ciclo. Oltre a MG9, infatti, non faranno più parte del gruppo molti volti noti degli ultimi anni, come Sernicola, Galli P., Melegoni e Garofolo, spingendo coach Colella a ringiovanire ulteriormente il proprio organico. Eppure di punti fermi da cui ripartire ce ne sono diversi: da Loi ai fratelli Conte, da Cocchi al solito Miscione, senza dimenticare il figliol prodigo Amanti, di ritorno dopo l´esperienza al piano di sopra con Crema. E poi, non meno importante, c´è un sistema di gioco ultra collaudato, in cui tutti sono importanti e nessuno indispensabile. I playoff, al netto di una concorrenza spietata, restano alla portata, a patto che, come di consueto, tutti si mettano al servizio della squadra, cercando così di ripetere le splendide stagioni confezionate negli ultimi anni.

######

Frassati Ciampino - * * * œ

0 – Pierclaudio Di Bello – Play
2 – Lorenzo Pichini – Play
5 - Lorenzo Iori – Play
7 – Andrea Zambonelli - G
10 – Andrea Moscianese – A/C
11 – Damiano D´Angelo – G/A
15 – Daniel Danzi – C
19 – Stefano Cecchetti – A
20 – Bruno Spizzichini – A
23 – Luca Cammillucci – G
25 – Dario De Marzi – G/A

Coach: Giunio Menichincheri

Estate ricca di cambiamenti quella affrontata da Frassati, uscita dall´ultima sessione di mercato un pizzico più debole e, opinione personale, con pochissime certezze da cui ripartite. In effetti, nonostante Danzi e D´Angelo siano due colpi di assoluto rilievo, il roster odierno non appare ancora all´altezza della passata stagione., anche in virtù del brutto infortunio occorso a Cecchetti. Non solo: gli addii di Gabrieli, Mariani e Ciaralli privano Menichincheri (sostituto di Casadio) di alternative importanti in uscita dalla panchina, costringendo i big ad uno sforzo supplementare sin dall´alba di questa nuova stagione. Per questo motivo, almeno ad oggi, poniamo Frassati un po´ distaccata dai vertici della classifica, soprattutto se non dovesse arrivare un sostituto credibile a Cecchetti.

######

Anzio Basket Club * * *

3 – Riccardo Fabiani - Play
9 – Daniele D´Alfonso – G
10 – Marco D´Alfonso – Play
11 – Obiora Nwokoye – A/C
13 – Simone Pecetta – G
14 – Ludovico Margio – Play/G
16 – Davide Lerro – A/C
18 – Edoardo Campo – A
19 – Matteo Vergari – A
20 – Carmine Nardi – A
22 – Fabrizio Moschetti - G
30 – Alec Tzanec – A
32 – Artur Hoxha – A/C
35 – Simone Cretella - G

Coach: Fabio Lico

Salutato senza troppi rimpianti coach Zaccardini, parte, per certi versi in maniera del tutto inaspettata, il "Lico-ter", col coach pontino tornato nuovamente ad Anzio, pronto per la terza esperienza da capo allenatore della prima squadra. Tra le mani un roster sostanzialmente invariato rispetto alla scorsa stagione, privo di un riferimento importante vicino alle plance (complice l´addio di Obinna Nwokoye), ma ricaricato da un entusiasmo che sembrava irrimediabilmente scemato. Tuttavia agguantare i playoff non sarà affatto semplice: la carenza di centimetri e di un pizzico di talento non sarà semplice da metabolizzare, soprattutto se dal mercato, più precisamente da Latina, non dovesse arrivare la tanto agognata fumata bianca. In quel caso, persino per i primi posti, date uno sguardo anche a loro...

######

Alfa Omega * * *

X – Francesco Ingrillì - Play
X – Simone Manzo – Play
X – Massimiliano Cardi – Play
X - Stefano Tomassoni - Play
X – Simone Di Pietro - G
X – Alessandro Di Pasquale – G/A
X – Francesco Zappala - A
X – Alessandro Vitale - A
X – Christian Loggia – A/C
X – Dimitri Sementilli - A
X – Alessio Tiraferri - Play
X – Jacopo Ciliberti - G
X – Giuliano Centanni – Play

Coach: Andrea Sardo

Dopo la sfortunata esperienza con Santini, chiusa con l´esonero dell´allenatore ex Stella, e il buon finale di campionato, impreziosito da una striscia aperta di 7 vittorie consecutive, riparte da coach Andrea Sardo l´Alfa Omega, attesa, almeno sulla carta, da una stagione affatto semplice. In effetti, nonostante il ritorno di Manzo (tra gli eroi della finalissima di 2 anni fa) e l´arrivo di Ingrillì (campione con il Vis Nova nella passata stagione), appare un pizzico troppo leggera la truppa lidense, costretta in pre stagione ad adattare persino Tomassoni in coppia con Loggia. Fortunatamente Sardo resta una garanzia di organizzazione e solidità, che ci spingono a considerare l´Alfa in fascia medio bassa, a cavallo tra playoff e playout

######

Pass Roma * * *

X – Giulio Cianci – Play
X – Gabriele Scianaro – Play
X – Luigi Procaccio – Play
X – Francesco Argenti – G
X – Federico Franceschina – G
X – Francesco Scarnati – G
X – Yuri Piccolo – A
X – Andrea Lo Basso – A
X – Paolo Cianci – A
X - Tommaso Spagnolo - A
X – Francesco Procaccio – A
X – Matteo Grisanti – A
X - Simone Frosecchi - A
X – Riccardo Provaroni – A/C
X – Matteo Converso – C
X – Pietro Puglielli – C

Coach: Claudio Di Segni

Nonostante un roster giovanissimo, che nella prima parte di stagione dovrà fare a meno di Procaccio F. (fino a Dicembre) e di Grisanti (fino a Febbraio), sarà certamente una squadra da prendere con le molle il Pass di coach Di Segni, in possesso di argomenti discretamente credibili per dire la sua nella lotta alla salvezza. I romani, infatti, oltre al già citato Di Segni, potranno contare su 3 dei protagonisti che la scorsa stagione avevano trascinato in Serie B il Vis Nova. Parliamo di Converso, Argenti e Piccolo, con gli ultimi due che avevano deciso rispettivamente Gara1 e Gara2 contro Civitavecchia. Da loro, restando in attesa che tornino i pezzi pregiati, Di Segni si aspetta esperienza e leadership, probabilmente le qualità che più mancano ad un gruppo comunque giovane e dotato e discretamente talentuoso, che in CGold vuole restarci e togliersi soddisfazioni.

######

Virtus Basket Aprilia * * œ

00 – Carlo Di Giannuario – A
4 – Francesco Palandrani – G
5 – Alessandra Cavicchini – A
6 – Alessandro Gabanella – G
8 – Emanuele Belli – G
9 – Antonio Cappelli – Play
10 – Andrea Cencioni – Play
11 – Ronald Wish Diaz – C
12 – Riccardo Mariani – A
13 – Lorenzo Stillitano – A
14 – Federico Fonte – Play
15 – Alessio Gomez – A
16 - Tommaso Bruni – A
19 – Andrea De Nadai - A
20 – Marco Milani – A/C
22 – Francesco Tricarico – G
24 – Andrea Gabanella – Play
26 – Simone Sorge – A

Coach: Marco Martiri

Almeno sulla carta si prospetta un campionato abbastanza complicato quello che attende la Virtus Aprilia, che di fatto ha perso quelle poche certezze registrate nella passata stagione. Gli addii di Bilotta, D´Orazio e Puleo, infatti, privano il nuovo coach Marco Martiri di almeno 60 punti e buona dose di leadership, disegnando un grosso punto interrogativo sulla testa dei pontini. Eppure non è stata affatto male la prestagione di Aprilia, che oltre la classe di Stillitano (tra i giocatori più interessanti di tutto il lotto) ha scoperto quanto possano essere utili Belli e Sorge, già in discreta forma nonostante il cambio di categoria. Sotto canestro, però, rischiano di soffrire fin troppo Milani e compagni che, così come fatto intravedere già nel torneo di casa, dovranno provare ad utilizzare altre armi per sopperire a questa carenza, alzando un pressing forsennato e giocando con grande aggressività su tutti e 28 i metri del campo. Salvarsi non sarà semplice, ma Martiri (una garanzia di serietà e lavoro) crede nelle potenzialità di un gruppo giovane e tutto da scoprire.

######

Smit Roma Centro * *

X – Federico Abbruciati – G
X – Enrico Camillo – C
X – Guglielmo Corvo – A
X – Daniele D´Alessio – A
X – Alessandro La Franceschina – A
X – Alessandro Ligas – G
X – Edoardo Martinelli – A
X – Alessandro Spinosa – G
X – Giovanni Spinosa – G
X – Daniel Spizzichino – Play/G
X – Marco Taraddei – Play
X – Alessandro Vercellino – Play
X – Edoardo Lucarelli – A
X – Bojan Matic – A

Coach: Domenico Iannucci

Salutati Marotta e Gai, eroi delle ultime positive stagioni, la Smit riparte da coach Iannucci, di ritorno sulla panchina dei romani dopo un paio d´anni trascorsi alla guida delle giovanili. Neanche a farlo apposta, tra le mani del tecnico abruzzese c´è una squadra giovane e dal discreto potenziale, con Camillo e Taraddei chiamati a fare un po´ da leader e da chiocce. A questo proposito, vista la competitività del campionato, difficile presagire qualcosa in più della salvezza, anche se la presenza in pianta stabile di Spinosa G. e di qualche prestito dalla Virtus (Lucarelli e Matic) potrebbero sparigliare le carte in tavola, donando a Iannucci qualche alternativa tanto inattesa quanto efficace. Per il resto attenzione alla crescita di Ligas che, complice la partenza di Gai, vedrà aumentare responsabilità e peso offensivo.

######

N.B. Sora 2000 * *

X – Aviv Cohen – G/A
X – Matteo Perna – A
X – Federico Frisari – G/A
X – Andrea Mustacchio – G/A
X – Kristaps Purplevics – Play
X – Railans Bogdans – A/C
X – Milan Vukajlovic – A/C
X – Pier Paolo Mazzocchia – Play
X - Marco Santucci – G/A
X – Danilo Bianco – Play

Coach: Maurizio Polidori

Almeno ad oggi si tratta certamente della squadra più indecifrabile la N.B. Sora di coach Polidori, che dopo un anno "sabbatico", trascorso tra Tiber e Sardegna, assume nuovamente il ruolo di capo allenatore di una prima squadra. Si riforma, quindi, la partnership con il presidente Bifera, che poco meno di due anni fa diede risultati davvero ottimi, con la Nuova Basket giunta ai playoff dopo un clamoroso recupero nel girone di ritorno. Tuttavia, almeno sulla carta, sembra davvero complicato che Sora possa ripetere quell´exploit, la mancanza di un uomo d´area alla Dulovic e di un talento purissimo come Roljic inevitabilmente finisce per complicare i piani di Polidori, cui le grandi sfide, comunque, non hanno mai spaventato. Perciò, con il mirino centrato almeno sul 15° posto (ricordiamo che l´ultima in classifica retrocede senza disputare i playout), inizia un´altra stagione tutta da decifrare per Sora, che sperando in qualche colpo last-minute per rinforzare la rosa (leggeri anzichenò nel pitturato), proverà a puntare tutto su Cohen (realizzatore puro su cui Polidori è pronto a scommettere) e il play lettone Purplevics, già visto in Italia con la maglia della Favl Viterbo.
Nickname




CLASSIFICHE
FOTOGALLERY
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio